BARRIERA EMATO ENCEFALICA PDF

Una volta si riteneva che gli astrociti piuttosto che le cellule epiteliali fossero la base della barriera emato-encefalica a causa delle appendici degli astrociti densamente concentrate che circondano le cellule epiteliali della barriera emato-encefalica. I composti chimici solubili idrofili sono in grado di passare, attraverso questi passaggi, dal sangue ai tessuti o dai tessuti al sangue. Oltre a questo, le cellule endoteliali metabolizzano alcune molecole per impedire il loro ingresso nel sistema nervoso centrale. Accanto alle giunzioni occludenti che agiscono in modo da impedire il trasporto tra le cellule endoteliali, esistono dei meccanismi che impediscono la diffusione passiva tra le membrane cellulari. Le cellule della glia tra cui gli astrociti che attorniano i capillari del cervello, fungono da ostacolo secondario alle molecole idrofobe.

Author:Gardasar Kall
Country:Myanmar
Language:English (Spanish)
Genre:Software
Published (Last):5 August 2019
Pages:246
PDF File Size:1.49 Mb
ePub File Size:14.91 Mb
ISBN:143-4-81170-448-6
Downloads:77344
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Shakabei



Che significato clinico ha? Gli astrociti sono necessari per creare la barriera emato-encefalica. Un piccolo numero di regioni del cervello, compresi gli organi circumventricolari, non hanno una barriera emato-encefalica.

Come agisce? La barriera emato-encefalica si snoda lungo tutti i capillari e consiste in giunzioni strette attorno ai capillari che non esistono nella circolazione normale. Le cellule endoteliali limitano la diffusione di oggetti microscopici ad esempio, i batteri e grandi, nel liquido cerebrospinale, pur consentendo la diffusione di piccole molecole idrofobe.

Le cellule della barriera trasportano attivamente i prodotti metabolici, come il glucosio, attraverso la barriera con specifiche proteine. Questa barriera include anche una spessa membrana basale. Gli astrociti hanno delle proiezioni cellulari chiamate piedi astrocitari, le quali circondano le cellule endoteliali della barriera emato-encefalica, fornendo un supporto biochimico a tali cellule.

Diverse aree del cervello umano non sono sul lato del cervello della barriera emato-encefalica. Per esempio, gli organi circumventricolari, il tetto del terzo e del quarto ventricolo, i capillari nella ghiandola pineale sul tetto del diencefalo e la ghiandola pineale. Come si sviluppa? In origine, gli esperimenti effettuati nel sembravano dimostrare che la barriera emato-encefalica fosse ancora immatura nei neonati. La ragione di questa svista era data da un errore nel metodo la pressione osmotica era troppo alta ed i delicati vasi capillari embrionali erano stati parzialmente danneggiati.

La barriera emato-encefalica agisce in modo molto efficace per proteggere il cervello da molti batteri comuni che possono portare le infezioni. Gli anticorpi sono troppo grandi per attraversare la barriera emato-encefalica, e solo alcuni antibiotici sono in grado di passare.

In alcuni casi, un farmaco deve venire somministrato direttamente nel liquido cerebrospinale. Tuttavia, i farmaci forniti direttamente al liquido cerebrospinale non penetrano efficacemente nel tessuto cerebrale stesso, a causa della natura tortuosa dello spazio interstiziale nel cervello.

Questo permette ad alcuni antibiotici e fagociti di muoversi attraverso la barriera emato-encefalica. Tuttavia, questo permette anche a batteri e virus di infiltrarsi nella stessa. Ci sono anche alcuni veleni biochimici che sono costituiti da grandi molecole e che sono troppo grandi per passare attraverso la barriera emato-encefalica.

Nel suo ruolo neuroprotettivo, le funzioni della barriera sono quelle di ostacolare la diffusione di molti agenti diagnostici e terapeutici verso il cervello.

Hai trovato questo contenuto utile? Hai ancora dubbi?

COMO FAO PARA COPIAR E COLAR UM ARQUIVO EM PDF

Farmaci e barriera ematoencefalica

No Widgets found in the Sidebar Alt! Le cellule endoteliali sono unite tra di loro da giunzioni cellulari occludenti o tight junction. Le differenze si osservano facilmente confrontando questa struttura con quelle presenti a livello di altri organi. A livello del SNC gli spazi intercellulari sono di 1,2 nm, mentre aumentano di 10 volte a livello della muscolatura, di volte a livello del fegato che presenta spazi intercellulari di 0,1 mm. Abbondanti i mitocondri che possono fornire energia per processi di tipo attivo. Quindi, vi sono processi di tipo passivo e di tipo attivo.

ENRIQUE GAVIRIA LIEVANO DERECHO INTERNACIONAL PUBLICO PDF

Barriere del sistema nervoso centrale

Il colorante diffuse lentamente attraverso i tessuti, marcando tutti gli organi ad eccezione di uno- il cervello. Propose quindi che la mancata colorazione fosse dovuta al tessuto cerebrale in grado di assorbire meno il colore. Figura 1: Gli esperimenti di iniezione del colorante di Ehrlich e Goldman portarono alla scoperta di una barriera che separava il sangue circolante dal cervello. In tutto il corpo, le cellule endoteliali rivestono la superficie dei vasi sanguigni e linfatici.

ALFONSINA STORNI TU ME QUIERES BLANCA PDF

Il guardiano del cervello: la barriera emato-encefalica

Circumventricular organs CVOs are individual structures located adjacent to the fourth ventricle or third ventricle in the brain, and are characterized by dense capillary beds with permeable endothelial cells unlike those of the blood-brain barrier. Such zones exist at the border of the area postrema— nucleus tractus solitarii NTS , [25] and median eminence— hypothalamic arcuate nucleus. In its neuroprotective role, the blood-brain barrier functions to hinder the delivery of many potentially important diagnostic and therapeutic agents to the brain. Therapeutic molecules and antibodies that might otherwise be effective in diagnosis and therapy do not cross the BBB in adequate amounts. Mechanisms for drug targeting in the brain involve going either "through" or "behind" the BBB. Modalities for drug delivery to the brain in unit doses through the BBB entail its disruption by osmotic means, or biochemically by the use of vasoactive substances such as bradykinin , [27] or even by localized exposure to high-intensity focused ultrasound HIFU.

JBL SRX712M PDF

Barriera emato-encefalica

.

Related Articles