VAMPIRE$ PDF

The exact etymology is unclear. Cultures such as the Mesopotamians , Hebrews , Ancient Greeks , Manipuri and Romans had tales of demons and spirits which are considered precursors to modern vampires. Despite the occurrence of vampiric creatures in these ancient civilizations, the folklore for the entity known today as the vampire originates almost exclusively from early 18th-century southeastern Europe , [1] when verbal traditions of many ethnic groups of the region were recorded and published. In most cases, vampires are revenants of evil beings, suicide victims, or witches , but they can also be created by a malevolent spirit possessing a corpse or by being bitten by a vampire. Belief in such legends became so pervasive that in some areas it caused mass hysteria and even public executions of people believed to be vampires.

Author:Mezitaxe Tausar
Country:El Salvador
Language:English (Spanish)
Genre:Automotive
Published (Last):10 April 2015
Pages:120
PDF File Size:6.51 Mb
ePub File Size:6.11 Mb
ISBN:981-6-83850-296-1
Downloads:99950
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Dourisar



Nella maggior parte dei casi, i vampiri sono creature malvagie redivive, vittime suicide o streghe, ma possono anche essere cadaveri posseduti da spiriti malevoli o umani trasformati dopo essere stati morsi da altri vampiri. I vampiri erano generalmente descritti come gonfi, con una carnagione scura, o sanguigna; queste caratteristiche erano spesso attribuite alla nutrizione a base di sangue.

Il vampiro, nella sua tomba, tendeva a perdere sangue dalla bocca e dal naso mentre il suo occhio sinistro rimaneva spesso aperto. Le zanne i canini superiori invece, non facevano parte delle sue caratteristiche. Nel folclore russo si diceva che i vampiri fossero un tempo streghe o persone che si erano ribellati contro la Chiesa quando erano ancora in vita. In Europa , inoltre, si credeva che spargere semi di senape sul tetto di una casa li avrebbe tenuti lontani.

Si dice che i vampiri non siano in grado di camminare su un terreno consacrato, come quelli di chiese e templi o attraversare acqua corrente come quella dei fiumi. Talvolta la testa, il corpo o i vestiti di un vampiro venivano inchiodati al terreno, per prevenire la rinascita. A volte mettevano del biancospino in una calza del defunto o trafiggevano le sue gambe con un paletto di legno. Nei Balcani un vampiro poteva anche essere ucciso con un colpo di pistola o affogato, ripetendo la sua cerimonia funebre, spruzzando acqua santa sul suo corpo o con un esorcismo.

In casi eccezionali, il cadavere veniva dismembrato e i pezzi bruciati, mischiati ad acqua e somministrati ai membri della famiglia come cura. Nella regione della Sassonia , in Germania, veniva messo un limone nella bocca dei sospetti vampiri. La mitologia greca e latina descrivono creature come le empuse , [55] le lamie [56] e le strigi.

Col passare del tempo, le prime due divennero termini generali rispettivamente per indicare streghe e demoni. Empusa era la figlia della dea Ecate ed era descritta come una creatura demoniaca dai piedi di bronzo: si trasformava in una giovane donna e seduceva gli uomini per bere il loro sangue.

Gli storici e cronisti del XII secolo Walter Map e Guglielmo di Newburgh collezionarono numerosi racconti sui revenant morti viventi , [58] [59] ma altre testimonianze di leggende inglesi simili sono scarse.

Due casi famosi di vampirismo, i primi ad essere ufficialmente verbalizzati, furono quelli dei cadaveri dei serbi Peter Plogojowitz e Arnold Paole. Plogojowitz sarebbe poi tornato e avrebbe attaccato alcuni suoi vicini di casa che morirono per gravi perdite di sangue. Dopo la sua morte, delle persone morirono nei paraggi e si credette che Paole fosse tornato e avesse iniziato a cibarsi dei suoi vicini.

I due incidenti furono ben documentati: ufficiali governativi esaminarono i cadaveri, fecero rapporto e pubblicarono libri in tutta Europa. Calmet raccolse testimonianze di incidenti riguardanti i vampiri; numerosi lettori, tra cui un critico Voltaire e demonologhi convinti, interpretarono il saggio come una dichiarazione di esistenza dei vampiri.

Le persone a cui succhiarono il sangue si indebolivano, divenivano pallide e iniziavano a consumarsi, mentre i cadaveri che succhiavano il sangue prendevano peso, la loro carnagione si faceva rosea e godevano di un grande appetito. Soprattutto nelle aree rurali, si pensava che alcuni defunti riuscissero a tornare in vita per compiere scorribande notturne, molestare i vivi, abbeverarsi del loro sangue, danneggiare il bestiame con morsi e violenze [69].

Le Americhe[ modifica modifica wikitesto ] La tomba di Mercy Brown. I racconti sui loogaroo sono diffusi anche nelle isole caraibiche e in Louisiana, negli Stati Uniti. Vi sono numerosi casi documentati di persone che dissotterravano i propri cari per rimuovere il loro cuore nella convinzione che il defunto fosse un vampiro e che fosse responsabile di morti e malattie in famiglia.

Anche in India sono nate nuove leggende sui vampiri. Si muove di notte, animando cadaveri e attaccando i vivi, similmente a un ghoul. Secondo la fede induista , queste creature sono reali. Nonostante i vampiri appaiano nel cinema giapponese sin dagli anni cinquanta , il folclore alla base ha origini occidentali. Nelle Filippine, le due maggiori creature sono il mandurugo letteralmente "succhia-sangue" del popolo dei Tagalog e il manananggal "creatura che si divide in parti" dei Visayan.

La lingua viene usata per succhiare sangue dalle proprie vittime addormentate. Usa una lingua lunga quanto una proboscide per succhiare via i feti dai grembi materni. Talvolta si cibano di interiora specialmente cuore e fegato e del muco delle persone malate.

Appare come una donna attraente con lunghi capelli neri che ricoprono un buco sulla base della nuca, col quale succhia il sangue dei bambini. Ricoprire il buco con i suoi capelli la farebbe scappare via. Alcuni cadaveri potrebbero inoltre avere perle di vetro infilate nella bocca, uova sotto ciascuna ascella, e aghi conficcati nei palmi delle mani per prevenire che si trasformino in langsuir.

Cacciatori di vampiri amatoriali si riunirono in gran numero nel cimitero. In Romania , nel febbraio , numerosi parenti di Toma Petre ebbero il timore che questi fosse divenuto un vampiro. Fecero quindi dissotterrare il corpo, gli bruciarono il cuore e mischiarono le ceneri ad acqua per poi berle.

Una kikimora illustrata da Ivan Bilibin. Alcuni esempi di questi spiriti sono il domovoj , le rusalki , le vila , la kikimora , la poludnitsa e il vodyanoy. Si pensava inoltre che questi spiriti derivassero dagli avi o altri umani deceduti. Potevano apparire in diverse forme, compresa quella animale o umana. Gli slavi erano dunque obbligati ad appagare tali spiriti per prevenire il loro comportamento distruttivo.

La decomposizione dipende dalla temperatura, dalla composizione chimica del terreno, dal tipo di sepoltura e da altri fattori, allora poco conosciuti. I cadaveri si gonfiavano di gas accumulati nel tronco e la pressione forzava il sangue ad uscire dal naso e dalla bocca, per questo motivo il corpo sembrava gonfio, ben nutrito e dalla carnagione sanguigna, caratteristiche che potevano spaventare, soprattutto se il defunto in vita era stato magro e pallido.

Questo fenomeno fece credere che i capelli, le unghie e i denti stessero continuando a crescere dopo la morte. In altri casi la persona sepolta viva aveva battuto la testa contro la bara, sanguinando dal naso e dalla bocca; il sangue fece credere a chi aveva dissotterrato la bara che il cadavere si fosse "nutrito".

I vampiri non erano quindi che malati di porfiria che bevevano sangue a sufficienza da alleviarne i sintomi. Inoltre, Dolphin aveva confuso i vampiri della finzione con quelli del folclore, la maggior parte dei quali non si nutrivano di sangue. Secondo una diceria, se il paziente riusciva a riflettersi nello specchio, allora non era malato di rabbia. Lupi e pipistrelli , che sono spesso associati ai vampiri, possono essere entrambi portatori di rabbia. Amore, senso di colpa e odio sono emozioni che spingono il defunto a uscire dalla propria tomba.

Di qui sarebbe quindi nata la credenza che i vampiri facciano visita ai loro familiari, in primis le mogli. Nel film Nosferatu, il principe della notte di Werner Herzog , il giovane agente immobiliare protagonista del film diventa vampiro lui stesso, portando il capitalismo borghese a essere la nuova classe parassita. Questi parassiti non vivono in cimiteri, ma in confortevoli palazzi" [].

Tramite i riferimenti al vampiro, Marx mostra come il capitale non solo si nutra del lavoro vivo estratto dalla classe lavoratrice, ma in questo modo cresca e si moltiplichi, tendendo a ridurre la classe operaia a una parte integrale del proprio processo riproduttivo.

Subculture gotiche.

A HISTORY OF FILM VIRGINIA WRIGHT WEXMAN PDF

Most Relevant Video Results: "vampire"

Dalla sezione mediana delle due semiali partivano le travi di coda a sezione ellittica e presentavano la tipica struttura a semiguscio in D. D Tale scelta fu dettata per evitare che perdite per attrito, generate nel tubo di scarico a valle del motore, potessero comportare una cospicua riduzione di spinta. Motore[ modifica modifica wikitesto ] Il prototipo del Vampire era equipaggiato con il turbogetto a compressore centrifugo frutto di un progetto di Frank Halford , costruito dalla stessa de Havilland e designato inizialmente come Halford H. Il sistema era avviato intorno ai Il tettuccio veniva sigillato, dopo la chiusura, grazie al gonfiamento di una guarnizione pneumatica che andava in battuta. Il Vampire fu uno dei pochi aerei a reazione senza il seggiolino eiettabile.

FIDIC SILVER BOOK EPC TURNKEY CONTRACT PDF

XVIDEOS.COM

Nella maggior parte dei casi, i vampiri sono creature malvagie redivive, vittime suicide o streghe, ma possono anche essere cadaveri posseduti da spiriti malevoli o umani trasformati dopo essere stati morsi da altri vampiri. I vampiri erano generalmente descritti come gonfi, con una carnagione scura, o sanguigna; queste caratteristiche erano spesso attribuite alla nutrizione a base di sangue. Il vampiro, nella sua tomba, tendeva a perdere sangue dalla bocca e dal naso mentre il suo occhio sinistro rimaneva spesso aperto. Le zanne i canini superiori invece, non facevano parte delle sue caratteristiche. Nel folclore russo si diceva che i vampiri fossero un tempo streghe o persone che si erano ribellati contro la Chiesa quando erano ancora in vita. In Europa , inoltre, si credeva che spargere semi di senape sul tetto di una casa li avrebbe tenuti lontani. Si dice che i vampiri non siano in grado di camminare su un terreno consacrato, come quelli di chiese e templi o attraversare acqua corrente come quella dei fiumi.

Related Articles